Un investimento sicuro: Impregilo

giugno 17, 2010 § 1 Commento

Sono giorni complicati per chi è abituato ad investire ingenti capitali in borsa. C’è la recessione, la crisi fa schizzare i debiti pubblici degli stati e non c’è nemmeno una nuova guerra in giro su cui investire. Quella dell’Afghanistan, chiamata in gergo scherzosamente “missione di pace”, langue: troppe proteste contro i bombardamenti indiscriminati e le aziende produttrici di armi ne risentono. In attesa di potersi comprare il proprio pezzo di stato africano, ne riparleremo presto vero Tony Blair?, gli investitori, gli speculatori e le banche d’affari sono alla spasmodica ricerca di un’azienda su cui puntare un pò di denaro. Quale scegliere? Visto che anche il caro, vecchio, affidabile settore del petrolio sta mostrando la corda? Certo perdere milioni di barili nell’oceano non fa piacere a nessuno, ma tutto questo rumore per quattro pellicani morti, stupisce e delude chi passeggia dalle parti di Wall street o di Piazza Borsa. E allora permettetemi un suggerimento completamente disinteressato, l’azienda su cui investire c’è, e i rischi sono pari a zero: Impregilo, specializzata in impianti di ogni genere e con l’hobby dell’avvelenamento da diossina e polveri. Insomma proprio il brand che cercavate.

Va bene, direte voi, ma questa azienda costruisce impianti, autostrade, inceneritori un pò ovunque, ma anche la Bp trivellava a più non posso nei sette mari e guarda com’è andata a finire: devono cacciare 20 miliardi di dollari e il Presidente Obama non inviterà più i suoi dirigenti all’annuale torneo di minigolf “Dick Cheney”. Quindi, potreste continuare, chi ci assicura che anche questa simpatica azienda non finisca nello stesso modo?

La risposta è quasi scontata ed è fatta di due parole: giustizia italiana. Tra poche ore infatti la Corte di Cassazione si pronuncerà sul maxi sequestro disposto diverso tempo fa dalla Procura partenopea e già ridimensionato, da 750 milioni a 250, dalla corte. Ora se tutto va bene probabilmente anche questa cifra verrà “cassata”. In pratica già nel 2008 la Corte ci aveva tenuto a precisare che l’azienda, sotto processo, non si può considerare “criminale”, e i cittadini di Acerra adesso non è che possono storcere il naso, cosa impossibile oltretutto visto che sono costretti a tenerlo sempre tappato. Ora dopo il nuovo sequestro di 250 milioni di euro, dei primi di febbraio, si dovranno di nuovo esprimere i giudici romani. Ma a Milano c’è ottimismo, tanto è vero che oggi il titolo è uno dei migliori a piazza affari, la sentenza dovrebbe arrivare in serata, e sta guadagnando oltre 3 punti percentuali, ma aveva sfiorato i sei. Dunque tutti scommettono che Impregilo, al contrario degli inquinati territori campani, ne uscirà “pulita”.

Ed ecco perchè miei cari squali con le branchie piene di soldi dovreste investire in Impregilo: un’azienda al riparo da provvedimenti giudiziari, piena di contatti politici e che non si fa tanti problemi ambientali, insomma una gallina dalle uova d’oro. Come altro definire una società che, come spiega bene Paolo Rabitti in Ecoballe, riesce a far alterare una gara pubblica, poi ne ignora anche le prescrizioni più elementari, infine riesce a costruire un inceneritore che non funziona e lo vende allo Stato guadagnandoci!

Se crederete in Impregilo gli scenari di investimento sono ampissimi: tanto per dirne una, visti gli eccellenti risultati raggiunti in Campania sul ciclo rifiuti, perchè non affidare alla società la depurazione del Golfo del Messico? Così potrete dire addio alle cagate di pellicani sui tetti delle vostre belle villette abusive fronte spiaggia.

Annunci

§ Una risposta a Un investimento sicuro: Impregilo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Un investimento sicuro: Impregilo su Devilpress's Blog.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: