Politica: Sussurri e grida

agosto 23, 2010 § 1 Commento

Vado a Budapest per 9 giorni. E non so, sarà l’aria da Europa dell’Est, sarà che il televisore dell’appartamento aveva raiuno  proprio dopo la Bbc (minuscola e maiuscola sono volute), ma ho avvertito un certo disagio come cittadino e giornalista, nel confrontare i tg dei canali stranieri, anche France24 o la Cnn, con quello italiano, e dire che chiamare tg quello dell’ammiraglia Rai ce ne vuole, ma non era solo questo.

Non era solo la solita sensazione che ti coglie quando confronti l’informazione con l’intrattenimento o la propaganda, era anche qualcosa che aveva a che fare con la politica italiana e con la sua metodologia. Questo continuo alternarsi di sussurri, vedasi la voce “inciucio“, e grida, vedasi alla voce Bossi Umberto tanto per dirne uno, che si alternano di continuo, quasi fossero l’uno il prolungamento dell’altra, o la sua naturale conseguenza. Tanto che ti ritrovi fior di professionisti delle due specialità, a partire da Massimo D’Alema per finire al Pd tutto, e dell’altra, come Maurizio Gasparri impagabile nelle sue uscite da “rinoceronte“, che da anni si allenano sui quotidiani italiani sempre pronti ad ospitare un’intervista o almeno un box “in breve”.

E questa apparente “dicotomia” metodologica, a cui fa eccezione il nostro Silvio che è un passo più avanti: lui annuncia direttamente “miracoli“, mi ha leggermente stordito al mio rientro in Italia, ma dopo un pò mi sono accorto che mi ci ero riabituato. Quando invece solo pochi giorni prima trovavo incomprensibile che mentre Letta e Fini, “inciuciassero” al funerale, il funerale!, di Kossiga, Berlusconi&Bossi le sparassero a tutto volume sulle elezioni anticipate. Con i giornali che, quando sono rientrato, continuano da una settimana a pubblicare sempre gli stessi articoli: elezioni si, elezioni no, il premier è in difficoltà, ma anche il partito democratico, il governo tecnico “non è un formalismo democratico”, anzi è un “tradimento della Costituzione” ma in ogni caso non bisogna tirare il capo dello Stato per la “giacchetta”.

Insomma mi sono sinceramente meravigliato di come i giornali vendano perchè una cosa così noiosa non l’ho mai personalmente vista, per non parlare de Il Giornale e Libero che da dieci giorni ci spaccano le balle con la Tulliani (ma a chi frega se la compagna del Presidente della Camera ha due o tre case? se le ha pagate o “scippate” all’ex? Ah giusto interessa al Presidente del Consiglio).

Dunque, e come sempre, politica e informazione sono strettamente intrecciate e i problemi di una si riflettono, e adesso che SireSilvio tornerà alla carica con le intercettazioni ancora di più, nell’altra con effetti deleteri su tutti i cittadini che vorrebbero magari, ma è una mia supposizione, un pò meno “retroscena” e un pò più fatti. Ma è anche vero che se di “fatti” non ne accadono non è completamente colpa loro. Come ho sentito dire a David Willey, corrispondente per la Bbc in Italia, durante un’intervista a Radio 24, agli inizi di agosto: “parto per le vacanze tanto la crisi non ci sarà, in Italia sembra sempre che stia per succedere una catastrofe politica e poi non accade mai nulla, il che è anche difficile per me da spiegare agli ascoltatori inglesi”. Non preoccuparti David è difficile anche per noi.

Annunci

§ Una risposta a Politica: Sussurri e grida

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Politica: Sussurri e grida su Devilpress's Blog.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: