Rifiuti: Molotov marca Diaz

ottobre 4, 2010 § Lascia un commento

La tensione sale e la situazione si surriscalda, un pò come la spazzatura troppo compressa buttata in discariche non a norma che produce percolato. Ed infatti siccome la fisica è una scienza, ecco che incomincia a traboccare il percolato mediatico intorno alla vicenda dei rifiuti in Campania, dovrei scrivere “al ritorno dell’emergenza” ma vi ritengo lettori attenti e preparati, queste “scorie” stanno venendo alla luce un pò alla volta.

In un vigneto a Terzigno la Digos ha trovato dodici bottiglie molotov. Ed ecco che pronta scatta la deduzione: “dietro i disordini c’è una regia”. Ovvero: non sono semplici cittadini a protestare ma qualcuno che vuole alimentare lo scontro. Una sorta di “strategia della tensione”, se la possiamo chiamare così. E di chi sarebbe la regia? Della camorra certo che ha tutto l’interesse che si aprano nuove discariche. Anche se ad esempio non mi risulta che la camorra gestisca gli impianti di incenerimento che tanto alacremente stanno tentando di mettere in funzione (Acerra) o di approvarne i progetti (Napoli Est).

Allora, dice la Digos con sprezzo del pericolo, sono i gruppo “anarchici, no global e sovversivi”, davvero? E di grazia da chi sarebbero composti? Io, gli anarco-insurrezionalisti non li sento nominare da un pezzo. E quando ho ripensato a questa espressione mi è venuta in mente un’altra storia fatta di molotov e “pericolosi” no global. Quella della scuola Diaz durante il G8 di Genova nel 2001.

In effetti anche lì c’era una regia: era della Questura stessa che mise le molotov per poter giustificare l’assalto squadrista (“macelleria messicana” lo definirà il vicequestore Fournier) a persone innocenti ed innocue che dormivano tranquillamente dentro l’edificio.

Certo parliamo di supposizioni, ma anche accusare la camorra o i no global lo sono altrettanto in mancanza di prove, però la storia insegna e i precedenti inquietano non poco. Magari bisognerebbe chiedere alla Questura di Genova se è sparita dagli armadi che contengono le prove qualche molotov marca Diaz.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Rifiuti: Molotov marca Diaz su Devilpress's Blog.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: