Ma i muri di Pompei sono rifiuti speciali?

novembre 7, 2010 § Lascia un commento

Ecco non bastavano già tutti i problemi che abbiamo, ora ci si mettono anche i reperti archeologici che mi vengono giù come gli slogan del Governo sulla fine dell’emergenza rifiuti.

Ma insomma siete stati al vostro posto per duemila e più anni e proprio ora dovevate cedere? Allora siete dei “muri” comunisti! Ce l’avete con Berlusconi, la vostra autodistruzione vuole forse rappresentare la caduta del Premier?

Oppure, più semplicemente, sarà per colpa del fatto che da anni uno dei più incredibili siti archeologici della storia della civiltà occidentale è stato completamente abbandonato a se stesso?

Il “ministro” (le virgolette sono d’obbligo) dei Beni Culturali Sandro Bondi ha già fatto sapere che non si dimetterà perchè “non è colpa sua”, se non ci sono fondi e la finanziaria ha tagliato ulteriormente le pochissime risorse disponibili. Eppure solo un mese fa Sergio Rizzo sul Corriere ci ricordava che da Giugno il sito era senza sovraintendente e nessuno più “governava” Pompei. E di chi è il potere di nomina?

Ovviamente da tempo giornali e televisioni denunciano lo stato di abbandono e si interrogano su interventi di dubbio valore e sul ruolo che la protezione civile, si sempre loro, ha avuto in tutta questa storia, Rizzo si chiede: “ma che c’entra Bertolaso con l’archeologia?”, ebbene oggi sappiamo la risposta.

Cari ingenui giornalisti la presenza di Percolaso, garanzia di inquinamento e illegalità, è facilmente intuibile: dovrà sistemare centinaia, anzi migliaia di tonnellate di rifiuti speciali. Ovvero quei vecchi muri cadenti che una volta erano il sito di Pompei. Pensate poi a quanto spazio se ne ricaverebbe: ci si può fare una bella discarica oppure un inceneritore che con la storia di Pompei avrebbe più “affinità”.

In fondo tra duemila anni anche quelli potrebbero essere dei reperti archeologici, insieme ai limoni deformi fossilizzati e ai resti di capre morte per avvelenamento. Così che i maestri potranno raccontare ai loro allievi del “secondo” disastro che colpì quella che una volta era la “Campania Felix”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Ma i muri di Pompei sono rifiuti speciali? su Devilpress's Blog.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: