Cinema: Censura Made in Italy

febbraio 25, 2011 § 1 Commento

Certo non siamo dalle parti di Pasolini con il suo “Salò o le 120 giornate di Sodoma”. Censurato per anni, un vero e proprio film tabù. Ma, si dirà, era trent’anni e passa fa, erano altri tempi. Allora pare che questi tempi stiano tornando. Se ne accorsero già l’anno scorso gli attoniti telespettatori che volevano vedere “Brokeback Mountain“: il film venne “tagliato” nelle parti in cui i due protagonisti si scambiano effusioni di stampo gay.

Ora ci risiamo: il primo aprile esce “Kick Ass”, pellicola americana tratta da un fumetto della Marvel. Supereroi senza superpoteri, tanto sangue, alla Kill Bill per intenderci, da sfiorare il grottesco e dialoghi infarciti di parolacce. Può piacere oppure no, ma non è questo il punto. Il film negli States è stato vietato ai minori di 14 anni, e la stessa Marvel ha preferito pubblicarlo con la Icon, l’etichetta “per adulti” della casa editrice. Bastava prendere questo accorgimento, invece in Italia si è preferito “stravolgere” i dialoghi, e non si sa se ci saranno scene tagliate.

Basta confrontare i due trailer: quello americano, con i sottotitoli, e quello italiano. Certe “storpiature” sfiorano il ridicolo, come quando la protagonista dice in inglese “potrai trovarci seguendo il segnale a forma di cazzo gigante”, con evidente ironia su Batman, mentre in italiano diventa “seguendo il segnale a forma di cactus”.

Questa furia “puritana”, sembra però, abbattersi solo su alcune pellicole. Tutti infatti ricordano la miriade di parolacce presenti nei “cinepanettoni”; lo stesso Brizzi che era aiuto regista durante le riprese di Natale sul Nilo, ha ricordato in una intervista che avevano contato 100 parolacce in 100 minuti. I produttori americani prendano nota: la prossima volta che girano un film pieno di scurrilità, inseriscano nel cast anche un Boldi o un De Sica, così, tanto per non correre il rischio di vedersi “censurati”.

Annunci

§ Una risposta a Cinema: Censura Made in Italy

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Cinema: Censura Made in Italy su Devilpress's Blog.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: