Fumetti: bambini, migranti e un investigatore

marzo 1, 2011 § Lascia un commento

Dal 2 al 6 marzo si terrà a Bologna il BilBolBul, strano acronimo che indica uno dei festival del fumetto più attesi della stagione. Giunta alla sua quinta edizione, la kermesse felsinea vedrà “sfilare” alcuni dei più grandi talenti accanto a “giovani” promesse. Qui vogliamo segnalare tre eventi, legati alla manifestazione.

BBB Ragazzi. Pensato per i più piccoli, questo spazio, allestito all’interno della Cineteca di Bologna, vuole avvicinare il magico mondo del fumetto alle nuovissime generazioni. Fantasia, cultura ed intenti pedagogici si fondono, secondo le intenzioni degli organizzatori, insieme ai prodotti di una editoria di qualità, pure se ancora di nicchia in un certo senso. Come la casa editrice “Orecchio acerbo“, che presenta alcuni suo volumi ad opera di autori come Art Spiegelman, vincitore del premio pulitzer per Maus, sull’olocausto nazista, o Jeff Smith. Nomi che si cimentano nella difficile sfida di creare un linguaggio diretto e divertente per i bambini, impresa non facile come ha scritto Fausta Orecchio, responsabile della collana: “scrivere e disegnare per i bambini vuol dire assumersi una responsabilità e al tempo stesso scomprirsi, con umiltà e autenticità”.

Migrations. Dieci storie di migrazione, umanità e lavoro. Testimonianze dei dipendenti della Unicredit che vengono “affidate” a dieci giovani matite dell’Accademia delle belle arti bolognesi. Questo è “Migrations, a story for history”, mostra, illustrazione, storia, quanto mai “preveggente” nel suo narrare dei percorsi che da “lontano” portano fino a qui. Le tavole si potranno ammirare nella sede storica dell’istituto di credito in Via Zamboni 2o, durante tutta la durata del festival. Assolutamente consigliato.

Munoz. Infine, il protagonista del festival, la star si potrebbe dire, sarà il grande autore argentino, “padre” di tantissimi personaggi. Parliamo di Josè Munoz che sarà al centro di una mostra, “Come la vita”, preceduta da un incontro e dalla presentazione di una serie di saggi sul prolifico autore sudamericano. autore, tra i tanti altri, dell’investigatore Alack Sinner. Antieroe alla Chandler, tanto amato dal pubblico italiano, i lettori di Linus lo sanno bene. Questo e molto, molto, altro è Bilbolbul. Ci vediamo a Bologna.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Fumetti: bambini, migranti e un investigatore su Devilpress's Blog.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: