Lavoro: Il posto lo cerco in “rete”

maggio 12, 2011 § Lascia un commento

Il mondo del lavoro cambia, si trasforma, magari “sottotraccia”, mentre i conflitti tra vecchie “grandi” dell’industria e “vecchie” rappresentanze, esaspera e paralizza il mercato nel quale le nuove generazioni sperano di entrare con qualcosa di più di un contratto da 15 giorni.

Ma c’è anche chi si è “stufato”, e si è reinventato imprenditore, di se stesso o di piccole realtà: sono i wwworkers. Persone che hanno mollato il loro precedente lavoro e si sono lanciati nella rete, con una idea. Sul loro sito, è possibile scorrere i profili e le attività, e il “creatore” di questa nuova realtà aggregativa della microimprenditorialità, ha scritto persino un libro: Giampaolo Colletti lo ha pubblicato per il Sole24Ore.

Ma non ci sono solo giovani. Si è parlato anche di un “artigianato digitale”, dove il secondo termine indica in un certo senso un valore aggiunto. Persone che hanno deciso di “trasferire” le loro attività sul web. Come la famiglia Bertolucci, famiglia di artigiani itineranti toscani, che oggi ha un vero e proprio “negozio digitale” su ecoartigianato.com.

I primi dati sembrano essere incoraggianti: la media dei “guadagni” mensili si aggira tra i 1.500 e i 3mila euro, a seconda della specifica attività e del’eventuale “base” che il lavoratore o l’impresa avevano già avviato in precedenza. Ma i numeri più interessanti riguardano età e genere del “web workers”: il 60% è infatti costituito da donne molto spesso mamme, sopra i 40 anni. E in generale la metà dei lavoratori del web ha più di 50 anni. Una risorsa quindi non solo per i giovani.

Insomma il lavoro del futuro parte da lontano, da quella antica “arte” italica dell’arrangiarsi, per sfuggire, oggi più che mai, ad una crisi economica sempre più pressante, come certificano i dati della Banca d’Italia, e ad un mercato occupazionale sempre più rigido e “bloccato”. Bisognerà però aspettare almeno la fine del 2011 per capire quanto questo settore possa rappresentare davvero un’alternativa al lavoro tradizionale.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Lavoro: Il posto lo cerco in “rete” su Devilpress's Blog.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: